InfoChem.it - Chimica e Sicurezza

SIN List

Hot topics - SIN List

La SIN (Substitute it Now!) List è un database, gratuito e disponibile pubblicamente, di sostanze chimiche che potrebbero essere vietate o limitate in un prossimo futuro. Le sostanze chimiche presenti nell\'elenco SIN sono state identificate da ChemSec come sostanze estremamente problematiche (SVHC) sulla base dei criteri stabiliti dal regolamento REACH.

L\'obiettivo della SIN List è incentivare l\'innovazione verso prodotti senza sostanze chimiche pericolose accelerando i processi legislativi e fornendo linee guida alle aziende e alle altre parti interessate su quali sostanze chimiche iniziare a sostituire.

Sostanze estremamente preoccupanti (SVHC)
I criteri per determinare una sostanza SVHC sono descritti nell\'articolo 57 del REACH. In esso sono incluse tre categorie e anche l\'elenco SIN comprende sostanze di queste tre categorie:

· sostanze CMR (cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione)

· sostanze PBT (Persistenti, Bioaccumulabili e Tossiche) o vPvB (molto Persistenti e molto Bioaccumulabil)

· sostanze di preoccupazione equivalente che coprono quelle non coperte automaticamente dalle prime due categorie, ma che danno comunque origine a livelli equivalenti di preoccupazione in termini di potenziale danno alla salute e all\'ambiente. Questa categoria, ad esempio, include sostanze chimiche dannose per il sistema endocrino.

Questi criteri di rischio da soli non sono sufficienti per considerare se una sostanza è da prendere in considerazione in quanto richiederebbe ulteriori interventi. Le autorità hanno concordato come impostare le priorità tra queste sostanze pericolose in modo da concentrare le risorse dove ci si può aspettare di avere il più alto impatto sulla protezione della salute umana e dell\'ambiente. Pertanto, le sostanze prese in considerazione in questo momento sono quelle che presentano rischi e potenziali di esposizione, sia per la salute umana che per l\'ambiente.

Lavorando verso un obiettivo comune
La strategia dell\'ECHA si concentra sulle sostanze che contano di più. Stabilisce i criteri per identificare le sostanze potenzialmente preoccupanti e definisce come regolarle ulteriormente.
Il punto di partenza di questo lavoro è lo screening delle informazioni che le aziende hanno inviato all\'ECHA nei fascicoli di registrazione REACH e nelle notifiche di classificazione ed etichettatura.
L\'approccio di screening comune va oltre. Esamina anche le fonti esterne, compresi altri elenchi di sostanze potenzialmente pericolose pubblicate da organismi di regolamentazione, agenzie, sindacati e ONG.
L\'esito dell\'analisi svolta dall\'ECHA mostra chiaramente che esiste una notevole sovrapposizione tra l\'elenco SIN e il lavoro svolto dalle autorità. Poiché la stragrande maggioranza delle sostanze nell\'elenco è già (o in procinto di essere) regolamentata o sotto controllo da parte delle autorità, il che suggerisce che l\'elenco SIN è uno strumento prezioso per identificare quali sostanze meritano un\'attenzione specifica.

I gruppi della Sin List

Le sostanze sulla lista SIN sono raggruppate in base alla somiglianza strutturale, che a sua volta può essere collegata ad effetti tossicologici, in 31 gruppi.
Quasi tutte le sostanze dell\'elenco SIN sono state assegnate a uno o più gruppi. Poiché molti composti contengono molti di questi elementi strutturali specifici del gruppo, una sostanza chimica può appartenere a più gruppi.
I nomi dei gruppi sono, quando possibile, basati su nomi comuni.  Esempi di questi gruppi sono bisfenoli, ftalati e composti perfluorurati.

SIN List FAQ | SIN groups | Go to te SIN List











Nuova Guida Normativa

Design template Su cui è possibile consultare la recensione delle norme di settore: classificazione, preparati, sostanze, SDS, REACh.

Corsi di Formazione

Su tematiche legate alla compilazione, lettura e controllo delle informazioni sulle sostanze pericolose, aggiornamento normativo, presso la Sede del Cliente

Infochem Forum

Dedicato ai quesiti tecnici e pratici derivanti dall'applicazione della normativa sulla classificazione delle sostanze e preparati pericolosi secondo l'U.E.