InfoChem.it - Chimica e Sicurezza

Novità dall’ECHA - giugno 2017

 

REACH: la Commissione autorizza l'uso del triossido di cromo

La Commissione europea ha concesso un'autorizzazione per l’uso del triossido di cromo (CAS: 1333-82-0; CE: 215-607-8) come agente ossidante e indurente nella fabbricazione di acciaio inossidabile colorato
L'autorizzazione è valida fino al 21 settembre 2027.

Ad oggi la Commissione ha assunto complessivamente 80 decisioni di autorizzazione.

Adopted decision | Official Journal

 

 


REACH: nuove Q&A per le restrizioni

In collaborazione con la Commissione europea, l'ECHA ha preparato diverse nuove Q & A sulle restrizioni, sia generiche, sia specifiche per singole sostanze presenti in Allegato XVII.


Q&As on restrictions

 


REACH: aggiornamento dei metodi di prova- Reg. (UE) 2017/35

Sulla gazzetta ufficiale dell’Unione Europea n. 112 del 28 aprile 2017 è stato pubblicato il Regolamento (UE) n. 2017/35, il quale modifica il Regolamento (CE) n. 440/2008 che istituisce dei metodi di prova ai sensi del regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH), al fine di adeguarlo al progresso tecnico.

 


REACH: sensibilizzazione cutanea – Reg. (UE) 2017/706

Sulla Gazzetta UE n. 104 del 20 aprile è stato pubblicato il Regolamento (UE) 2017/76 che modifica l'allegato VII del regolamento (CE) n. 1907/2006 – Regolamento REACH per quanto riguarda la sensibilizzazione cutanea. Tale regolamento sostituisce ed abroga il regolamento (UE) 2016/1688.

               


REACH: proposta di classificazione per il diossido di titanio come sospetto di causare il cancro per inalazione

Il Comitato per la valutazione dei rischi (RAC) dell'ECHA ha concluso che le prove scientifiche disponibili soddisfano i criteri del regolamento CLP per classificare il diossido di titanio come sostanza sospettata di causare il cancro ( categoria 2) per inalazione.  Il comitato ha inoltre concluso che non esistono prove sufficienti per la classificazione del diossido di titanio nella categoria più grave di cancerogenesi (Categoria 1B), come originariamente proposto dalla Francia.

 


CHESAR: nuova versione semplifica la generazione e l'aggiornamento dei rapporti sulla sicurezza chimica
Una nuova versione di CHESAR consente di modificare direttamente la relazione sulla sicurezza chimica nell'anteprima del report. Ciò consente di risparmiare tempo in quanto le informazioni possono essere modificate sul posto e verranno automaticamente aggiornate in altre sezioni di Chesar.

 

Gli aggiornamenti comprendono:

- le proprietà delle sostanze possono essere modificate direttamente in Chesar, ad esempio se i risultati dello studio non sono ancora disponibili in IUCLID


- gestione degli
scenari di esposizione: è possibile scegliere un formato più lungo o più breve e generare lo scenario di esposizione in una delle 23 lingue dell'UE. E’ da ricordarsi, tuttavia, che il contenuto dello scenario di esposizione sarà solo nella lingua selezionata, per la quale è stata caricata una traduzione del catalogo standard di ESCom


- supporto per le
mappe d’uso: Chesar 3.2 riconosce ogni aggiornamento fatto per l’uso delle mappe da parte delle associazioni avvisa i dichiaranti delle modifiche.

 


BIOCIDI: nuova versione R4BP 3
Lo strumento per la registrazione dei biocidi, R4BP 3, è stato aggiornato per fornire maggiore flessibilità e migliori funzionalità di visualizzazione e ricerca. Lo strumento ha anche un sistema di comunicazione e notifica avanzato per le autorità nazionali.

 

R4BP 3 portal 

 


SOSTANZE NEGLI ARTICOLI: notifica delle sostanze in Candidate List

Il 12 luglio scade il termine per la notifica delle sostanze presenti negli articoli, introdotte nella Candidate List il 12 gennaio 2107.

Le seguenti informazioni sul tipo di articoli / materiali che possono contenere le sostanze sono basate sui dati REACH e non sono esaustive.


4,4'-isopropilidenedifenolo (bisfenolo A; BPA) (EC 201-245-8; CAS 80-05-7).

Questa sostanza si può trovare in carta termica e articoli in policarbonato, resine epossidiche e PVC.


Acido nonadecafluorodecanoico (PFDA) e suoi sali di sodio e ammonio (EC 206-400-3, -, 221-470-5; CAS 335-76-2, 3830-45-3, 3108-42-7).

Questa sostanza si può trovare in tessuti resistenti all'acqua e alle macchie, pelle, guanti e materiali a contatto degli alimenti a base di carta.


p- (1,1-dimetilpropil) fenolo (EC 201-280-9; CAS 80-46-6).

Questa sostanza si può trovare in adesivi, rivestimenti ed inchiostri contenenti resine fenoliche.


4-eptilfenolo, ramificato e lineare.

Si ricorda che i produttori e gli importatori devono notificare all'ECHA le sostanze enumerate nell'elenco di sostanze candidate presenti nei loro articoli, se si verificano entrambe le condizioni:

-  La sostanza è presente negli articoli di riferimento in concentrazione superiore allo 0,1% peso per peso.

-  La sostanza è presente in quegli articoli di riferimento in quantità superiori a una tonnellata all'anno.

Notifica delle sostanze negli articoli | Candidate List

 

 


GUIDE ECHA: aggiornamento della Guida sulla valutazione PBT e della Guida agli articoli

Si segnala che l’EHCA ha pubblicato gli aggiornamenti delle seguenti Guide:

- quattro documenti della Guida alle informazioni e alla valutazione della sicurezza chimica (IR & CSA) relative all'identificazione di sostanze persistenti, bioaccumulabili e tossiche (PBT) e molto persistenti  e molto bioaccumulabili (vPvB): Capitolo R.11 (versione 3.0), Parte C (versione 3.0), Capitolo R.7b (versione 4.0) e Capitolo R.7c (versione 3.0).
Gli aggiornamenti riguardano principalmente gli ultimi sviluppi scientifici sul campo e riflettono l'attuale approccio dell'ECHA alla valutazione di sostanze PBT / vPvB.

- Guida sui requisiti per le sostanze negli articoli. Con questo aggiornamento l’ECHA dà maggiore chiarezza circa gli obblighi di comunicazione e di notifica delle aziende quando le sostanze presenti in Candidate List sono contenute negli articoli.












Nuova Guida Normativa

Design template Su cui è possibile consultare la recensione delle norme di settore: classificazione, preparati, sostanze, SDS, REACh.

Corsi di Formazione

Su tematiche legate alla compilazione, lettura e controllo delle informazioni sulle sostanze pericolose, aggiornamento normativo, presso la Sede del Cliente

Infochem Forum

Dedicato ai quesiti tecnici e pratici derivanti dall'applicazione della normativa sulla classificazione delle sostanze e preparati pericolosi secondo l'U.E.